Workshop – Il Progetto fotografico

Un workshop dedicato interamente alla costruzione di un progetto fotografico. Dal singolo scatto alla progettazione di un’idea fotografica: il corso è rivolto a chi non si è mai confrontato con un progetto personale e desidera mettersi alla prova con la sua realizzazione.
Un percorso stimolante, orientato a sviluppare capacità progettuali fotografiche attraverso una progressiva acquisizione di competenze di elaborazione visiva e di lettura critica delle immagini e della realtà.

PROGRAMMA

10 febbraio_ Metodologia di progettazione (dalle 18.00 alle 21.00)

13 febbraio_ Metodologia di progettazione (dalle 18.00 alle 21.00)

17 febbraio_ La scelta della foto, curatela con Jana Liskova (dalle 18.00 alle 21.00)

20 febbraio_ “Naiade”, dalla realizzazione alla creazione del
Libro Fotografico Claudia Amatruda (dalle 18.00
alle 21.00)

Nelle successive 4 settimane i partecipanti produrranno un proprio progetto fotografico con il supporto dei docenti.
Il fine del programma di lavoro è la produzione di un personale progetto fotografico, un racconto di immagini coerenti legate tra di loro da un tema comune.

L’ultimo incontro, prevede la visione dei progetti realizzati e la creazione di una mostra collettiva presso la sede di Shado.

OSPITI

Jana Liskova

curatrice slovacca, vive e lavora a Bologna. Laureata in Didattica dell’arte e mediazione culturale del patrimonio artistico all’Accademia di Belle Arti di Bologna. In seguito, svolge attività di ricerca e curatela per progetti espositivi sia in Italia che all’estero. Scrive per Fotonoviny (Giornale di Fotografia, Slovacchia) e la rivista Designum. Collabora attivamente con diversi festival di fotografia tra cui: Fotografia Europea (Reggio Emilia), SI Fest (Savignano sul Rubicone), Phest (Monopoli) e Festival Diecixdieci (Gonzaga).

Claudia Amatruda

presenta il suo lavoro “Naiade” da cui nasce l’omonimo libro fotografico.
Claudia Amatruda, fotografa foggiana, vive e studia Nuove Tecnologie dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Foggia. Nel 2015 vince una borsa di studio e una mostra al Teatro Fondazione San Carlo di Modena, che la porterà a frequentare un Master in Progetto Fotografico alla scuola “Meshroom” Pescara.
La sua ricerca fotografica viene stravolta dalla consapevolezza di una malattia che da poco ha irrotto nella sua vita, e trova nell’utilizzo dell’autoritratto e nella descrizione fotografica degli ambienti in cui vive, la possibilità di riscatto. Il risultato è “Naiade”, un lavoro di lungo periodo prodotto nel 2018 tramite crowfounding e curato da Fiorenza Pinna; un self publishing con tiratura di mille copie, presentato la prima volta all’interno della mostra UNFOLD_Pescara e successivamente al Funzilla Fest 2018 – Roma. Nel 2019 presenta il libro fotografico nelle scuole di fotografia a Bari, Roma, Lecce e Pescara, al Festival della Fotografia Etica di Lodi, al Festival LuganoPhotodays.


COME ISCRIVERSI

Scrivici
Manda una richiesta di iscrizione a officinafotograficashado@gmail.com oppure telefona al 320 8989564

Quota partecipativa
Il costo per i partecipanti è di € 50 (+ tessera Arci)
Per la partenza del workshop si devono assicurare un minimo di 8 e un massimo di 20 partecipanti

DESAFÍOS. Prospettive analogiche d’infanzia


Mostra Collettiva

Shado. Un moderno opificio bolognese che, in un processo di autoproduzione, sviluppo e stampa, legge la realtà attraverso il mezzo analogico.
Fundaciò Germina. Un centro che accoglie bambini e adolescenti in collaborazione diretta con i servizi sociali di Barcellona, con i quali svolge un lavoro individuale attraverso obiettivi comuni.
Dall’incontro di queste due realtà nasce un percorso di fotografia analogica per nativi digitali che, attraverso l’approccio ludico tipico del bambino, hanno superato la frustrazione legata all’assenza di immediatezza dell’immagine, sperimentando il piacere dell’attesa.
Il progetto fotografico “DESAFÍOS” è il frutto della selezione del materiale prodotto dai bambini della Fundaciò Germina che, insieme ai ragazzi di Shado, hanno interpretato e inquadrato alcuni luoghi simbolo della città di Bologna. L’Officina Fotografica Shado si è poi occupata di sviluppare e stampare i negativi mediante processo collettivo.

Orari di apertura di SHADO per ART CITY Bologna:

venerdì 24 gennaio ore 18-22

sabato 25 gennaio ore 14- 24

domenica 26 gennaio ore 12-21

Ingresso gratuito

LA MACCHINA LINK

LA MACCHINA LINK

Ritratti 1997
di Carlotta Ruggieri

“I ritratti presentati sono stati eseguiti nel 1997, periodo in cui il centro sociale Link Project era ormai pienamente avviato e ricco di iniziative diverse, più o meno strutturate, ma tutte estremamente interessanti. Alcune magnificamente libere e fantasiose. La cosa che mi ha affascinato di questa grande struttura erano le sue diverse anime che in qualche avventuroso modo riuscivano a convivere e anche, in certi casi, a collaborare. Questo lavoro nasce dalla curiosità e dalla gratitudine verso queste persone che hanno contribuito a far vivere e crescere questa grande avventura”.
Carlotta Ruggieri

Carlotta Ruggieri, nata a Bologna nel 1967, dove vive e lavora, ha conseguito il diploma triennale di fotografia presso il C.F.P. Riccardo Bauer di Milano e si è specializzata in fotografia di interni e design presso lo studio Miro Zagnoli, Milano.
carlottaruggieri.blogspot.com

Mostra Fotografica nell’ambito di ART CITY Segnala 2019 in occasione di Arte Fiera.

Evento Facebook

Eccoci!

Eccoci! Nei prossimi giorni riprenderanno le attività della nostra associazione. Stiamo pianificando vari corsi e workshop, in particolare intendiamo organizzare un corso base di fotografia analogica, uno di fotografia digitale, due corsi (base ed avanzato) di Photoshop, un workshop di sviluppo e stampa in camera oscura, uno di fotografia medio formato ed uno di grande formato!
Nei giorni scorsi abbiamo terminato il ‘collaudo’ della camera oscura, ora pienamente operativa per quasi ogni formato fotografico (dal 24×36 mm al 10×12 cm)!
Stiamo riattivando anche il settore cinema, con la progettazione di un workshop di ripresa cinematografica in pellicola nel quale dovrebbero essere coinvolte altre bellissime realtà bolognesi come la Caucaso Factory e Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia.
Oltre a ciò è nostra intenzione continuare ad affiancare e aiutare i nostri soci ed amici nella realizzazione delle loro idee e progetti…quindi speriamo di avervi con noi anche il prossimo anno!
A prestissimo!!!